Chi sono

Ciao sono Elena, ho 35 anni e vivo a Roma. Questo blog nasce nel 2014 quando, dopo una vita di rapporti difficili con il cibo e con il mio corpo, di occhiatacce allo specchio e di invidia per quei culi taglia 38, di diete fatte male e di abbuffate fatte benissimo, di aperitivi e di sensi di colpa – quindi, dopo una vita normalissima – mi sono sentita, forse per la prima volta, bene con me stessa.

Tutto è iniziato grazie a una congiuntura davvero favorevole fatta di disoccupazione, disperazione e presa di consapevolezza. In quel periodo parecchio buio della mia vita, dopo 15 anni di onorata carriera di fumatrice incallita, ho deciso di smettere di avvelenarmi (la storia la potete leggere QUI).

Da quel momento in poi, un po’ per curiosità, un po’ per casualità, un po’ per fortuna, è stato un incontro continuo con persone e storie (cartacee, virtuali, reali) che mi hanno fatto pensare, mettere in discussione, crescere e cambiare e che mi hanno portato qui.

Avete presente la teoria del piano inclinato? Quella che se mettete una pallina su un piano inclinato la pallina comincia a scendere e, per quanto impercettibile sia l’inclinazione, inizia a correre sempre più veloce e fermarla è impossibile? (Sì quella di Aldo, Giovanni e Giacomo in Chiedimi se sono felice…)

Ecco, si è innescato un meccanismo fantastico e da allora è stato tutto più facile, più limpido e divertente. Oggi, dopo oltre 4 anni da quel fatidico giorno di cose ne sono successe tantissime e io sono praticamente un’altra persona!

Ex consumista perfetta, dall’acquisto facile e impulsivo, esperta di superfluo. Ex fumatrice incallita, ex insoddisfatta cronica, ipercritica e schiava dell’aspetto esteriore. Ex dipendente a tempo indeterminato. Mi ritrovo ambientalista per favorevole congiuntura. Precaria, determinatissima. Felice.

Dopo molti anni passati in redazioni televisive, ora mi occupo di ufficio stampa e comunicazione trattando soprattutto di temi legati all’ambiente, alla decrescita, alla sostenibilità e all’alimentazione. Freelance per scelta, collaboro con diverse realtà ecologiche e solidali. Per passione mi interesso di alimentazione consapevole e stili di vita sostenibili.

Da gennaio 2015 non entro in un supermercato. Da questa idea un po’ stravagante è cresciuta in me nuova consapevolezza legata ai consumi, ai miei bisogni e al potere che ho come consumatrice. Interagire direttamente con i produttori, scoprire la provenienza e l’origine delle merci, conoscere le conseguenze, personali e globali, di ciò che acquisto e consumo, compiere scelte più consapevoli e responsabili, dare un nuovo valore ai miei gesti e un peso diverso ai miei soldi mi ha portato a modificare radicalmente il mio stile di vita e il mio modo di pensare e agire. Guadagnandoci in soldi, salute, relazioni e tempo. Vivere senza supermercato si è trasformata così nell’esperienza più positiva e umanamente arricchente che mi sia mai capitata.

Dopo oltre due anni di spesa lontani dalla grande distribuzione organizzata, posso dire che vivere senza supermercato non solo è possibile, ma è anche facile e divertente.

Per sapere come faccio seguite il mio blog e visitate il sito www.viveresenzasupermercato.it in cui insieme ad alcuni amici racconto storie legate a questo fantastico mondo!

Contatti:

mail: elenatioli@gmail.com

(Visited 11.805 times, 2 visits today)

22 Comments

  1. Ti chiami Elena…come la mia piccola guerriera…<3
    Niente succede per caso. L'universo ci pone sempre di fronte al nostro cammino e il tuo sembra essere luminoso, con ampi orizzonti di consapevolezza tutti da scoprire. Buon viaggio!! Buona fortuna!!
    Valentina

    • Grazie mille Valentina! Anche io ho conosciuto il tuo blog grazie a Serena… l’idea del nome mi ha subito affascinata. Che bello incontrare certe persone, certe storie! Buona fortuna anche a te! Buona vita 🙂

  2. Energia, Shakti allo stato puro….. Evviva c’e’ bisogno di aria fresca e di Donne che sanno inventarsi la Vita
    Magnifica
    Complimenti
    Non vedo l’ora di conoscerti di persona
    E’ cosi’ importante essere un veicolo e far capire che tutto parte da dentro di noi.
    La Libetta’ non e’ stare sopra un albero…..
    Hari Om dall’India Paola

  3. Grande! Qualche cosa già faccio da me, tipo sgrassatore, e detersivo piatti, pavimenti e biancheria. Prendo ispirazione gradita da te! Ho visto su facebook il video di te su La7 e sono arrivata qui. Grazie!!!

  4. Ciao Elena, amo il tuo sito, mi ha aiutato moltissimo, potresti consigliarmi un sito o un posto (meglio un sito), dove comprare le cose utili in casa all’ingrosso (con sconti su grandi quantità, per fare l’ordine annuale) per esempio carta igienica, grazie mille, spero in una tua risposta veloce.

    • Ciao Elisa! Grazie mille per questo commento, sono contenta di esserti stata di aiuto! 🙂
      Per i siti, dipende: la carta la compro tramite Gas alla Lucart, le materie prime o su Macrolibrarsi o su Officina Naturae (hanno listini per Gas) o su il Sapone del Bianconiglio (anche qui hanno listini per Gas) oppure al Negozio Leggero. Comunque in questi siti si trova di tutto… Magari ora ci faccio un post 🙂 Un abbraccio Elena

  5. Che meraviglia! Sono esattamente nella fase che descrivi sopra: ho smesso di fumare, mangio “consapevolmente” e da 2 settimane ho iniziato a praticare yoga e sento che la mia vita sta cambiando esponenzialmente in un senso di felicità. Ti seguirò tantissimo! 😊

  6. Ciao Elena, ci siamo incontrate a ca ‘ Mariuccia lo scorso sabato, ho acquistato il tuo libro che ho letto tutto d’un fiato già domenica. Ho contattato l’alveare più vicino a casa e prodotto il deodorante. Sono felice di averti incontrata! Complimenti, continua cosi!

    • wooow grazie Catia!!! Bellissimo il tuo messaggio 🙂 Mi fa molto piacere! Il week end scorso è stato ricchissimo di bellissimi incontri!

  7. Ciao Elena mi chiamo Aurora, ho 18 anni e faccio parte di un gruppo giovani del mio quartiere il tema di questanno sul quale ci siamo più volte confrontati e cosa fare nel nostro piccolo per poter cambiare il mondo. Così abbiamo iniziato a chiederci se un occhio e un pensiero critico a quello che ci circonda potesse fare la differenza. Frequentando fiere e sentendo parlare esperti che proponevano un modo alternativo al solito stile di vita abbiamo accettato la sfida di voler mettere in pratica anche noi questi consigli anche se alla nostra età non è sempre facile. Continuerò a seguirti e a imparare

    • Grazie Aurora! Complimenti!!! Io a 18 anni ero lontana anni luce da questa sensibilità e consapevolezza… siete dei grandi! Un abbraccio e in bocca al lupo!

      Ps. se volete scrivermi la vostra storia sarei ben felice di pubblicarla in un post sul blog 🙂

      Un abbraccio
      Elena

  8. Ho sempre creduto nel detto “volere è potere” purtroppo la mia volontà è sempre stata inquinata da mille fattori non miei. Compreso il sentirsi “diverso” se non si mangia in un determinato modo, se si smette di frequentare di fatto ristoranti, pub e bar vari ed eventuali. Così sono arrivato a 140 kg e tanta amarezza. Da pochissimo ho deciso che la qualità della mia vita era più importante dei condizionamenti e comportamenti indotti da chi ti considera solo un bancomat. Ed ho trovato il tuo sito. Buon segno ! Grazie per la condivisione delle tue esperienze .
    P.S.: “ascoltando” il mio corpo in una settimana lontano da supermercati e scelte consapevoli ho perso 3 kg ed acquistato maggior serenità (anche passare per eccentrico e hyppie mi ha divertito).

    • Ma è fantastico Andrea!!! Grande 🙂 Sono molto felice per te!
      Ps. di condizionamenti e comportamenti indotti ne so qualcosa anche io… ma ce la si può fare! Eccome! 🙂

      Un abbraccio

  9. Buongiorno Elena, sono Maria. Sono perfettamento solidale con te si tutta la filosofia di ortimizzazione dei consumi usando meno chimica. Proprio si questo argomento ti volevo parlare dei microrganismi effettivi. Sono dei micro animaletti che si nutrono dello sporco, della sutuazione inquinante, riferita ai campi magnettici della casa, all’aria staintia di una stanza e centinaia di altri usi. Lo scopritore di questi microrganismi ha voluto che fossero accessibili a qualsiasi persona. Infatti li autoproduco, cosa che tutti possono fare, e con 1 litro (euro 4) di liquido concentrato pulisci tutta la casa , spuzzandolo degli scarichi non puzzano più, se lo spruzzi in un paio scarpe puzzolenti, 2 secondi e non puzzano più ecc…. i microrganismi hanno origine in natura, infatti il bosco profuma, ma se pensiamo a quante defecazioni, putrefazioni piogge acide ecc. come mai profuma? I microrganismi si nutrono del putrefatto. Quando ne sono venuta a conoscenza attraverso il passa parola, mi sembrava famtascenza, infece è la cosa più naturale che ci sia. Spero di averti interessato e ti abbaccio virtualmente facendoti i complimenti per la tua mente fresca e leggera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *