Orti del tetto: quando il buon cibo è speranza e opportunità

Ho conosciuto i ragazzi di Orti del tetto al Coworking Millepiani Garbatella, dove ogni giovedì avviene il ritiro della spesa di chi compra tramite Alveare. Una sorta di gruppo d’acquisto solidale.

1
E’ un giorno magico, il giovedì. Un momento di incontro, confronto e condivisione oltre che di acquisto. Così ho avuto il piacere di conoscere i ragazzi di Orti del Tetto, produttori e rivenditori di frutta e verdura, con una storia che merita davvero di essere raccontata.

Orti del Tetto è un progetto giovane, come giovani sono le braccia che lo hanno creato e che lo stanno portando avanti. Una piccola comunità composta da 5 persone: 1 donna e 4 uomini. Un gruppo misto per genere, provenienza (Italia, Mali e Egitto) ed età – il più piccolo ha 18 anni il più grande 36 – che ha deciso di puntare sulla terra per coltivare opportunità, speranza e futuro.

Oggi questo progetto compie un anno e quello che questi ragazzi hanno seminato – e raccolto – in così poco tempo ha dell’incredibile. Me lo racconta Claudia, in una delle tante consegne al coworking…

Il progetto Orti del Tetto nasce dall’incontro tra la passione per l’agricoltura biologica e la speranza di inserimento lavorativo per i ragazzi che fanno parte del progetto di autonomia accompagnata de Il Tetto Casal Fattoria, un’associazione di volontariato che opera dal 1984 nel settore del disagio minorile e che in tutti questi anni ha dato vita a numerose iniziative per accompagnare bambini e giovani con difficoltà sociali e familiari verso lo sviluppo del loro potenziale; sostenere persone con svantaggi e difficoltà socio-economiche nella conquista di una propria autonomia e sensibilizzare i cittadini all’accoglienza e all’affido familiare.

tetto

Cosa producete? Secondo quali valori?

Noi curiamo manualmente ogni aspetto della produzione, dalla scelta delle piante alla consegna al cliente. I prodotti del nostro campo sono il risultato attento della coltivazione biologica, che non ammette cioè l’uso di pesticidi chimici o fitofarmaci e prevede la rotazione delle colture. Questo è utile a preservare e migliorare il terreno e l’ambiente dove viviamo. Chi davvero decide la varietà dei prodotti che vendiamo è la natura stessa cioè la combinazione tra freddo, caldo, sole e pioggia, seguendo il ritmo del tempo e delle stagioni.

Cosa significa scegliere di acquistare la vostra cassetta di frutta e verdura?

Scegliere di acquistare la nostra cassetta settimanale significa avere ortaggi freschi e di qualità superiore sempre in tavola,  riscoprire il piacere di mangiare prodotti di stagione con la trasparenza del luogo di origine, compiere un concreto gesto di solidarietà.

3

Come si svolgono adesso le vostre giornate?

Le nostre giornate all’aria aperta sono molto indaffarate. In campo il lavoro è incessante: c’è la semina, la messa a dimora delle piantine, c’è la raccolta quotidiana, c’è la cura e la pulizia del campo per tenere a bada le infestanti. E poi si compongono le cassette per i clienti e si smistano gli ordini, ci sono le consegne che effettuiamo quasi ogni giorno nei nostri punti di distribuzione. Senza dimenticare che bisogna occuparsi anche del contatto con i clienti e della promozione attraverso la gestione del sito, delle pagine social e della mail. Tutto questo tutti i giorni 🙂

2

Vi sembra di rinunciare a qualcosa?

Affatto, anzi ad ognuno di noi questo progetto dona molto. Esperienza, autonomia, etica, disciplina, costanza, benessere e collaborazione.

Com’è la vostra vita oggi?

La vita di Orti del Tetto è faticosa ma gioiosa, siamo sostenuti da molte persone, da amici e sempre più clienti. Ci rende felici sapere che chi si rivolge a noi è un pubblico che ricerca genuinità e cibo salutare…oltre che buono!

 

Vivere Senza Supermercato
Storia felice di una ex consumatrice inconsapevole
€ 11.5

(Visited 530 times, 1 visits today)

Elena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *